Anche per il 2017 chi acquisterà da un’impresa di costruzioni un immobile residenziale ultimato in classe energetica B o superiore, potrà usufruire di uno sconto sull’IVA versata in sede di acquisto del 50% dell’importo.

Sembrava che con la finanziaria approvata ad inizio Dicembre scorso, non ci fosse speranza per il rinnovo di questa importante agevolazione, ma fortunatamente con il decreto “Milleproroghe” c’è stata la buona notizia: lo sconto sull’IVA sarà fruibile almeno fino al 31/12/2017.

Tre le agevolazioni fiscali sulla casa degli ultimi anni e quindi tra le mosse che i vari governi hanno intrapreso per cercare di dare uno stimolo al settore, questa ritengo sia una delle più valide e ad ampio raggio d’effetti positivi.

Come funziona innanzi tutto questa agevolazione?

Come saprete, in caso di acquisto di un immobile residenziale da un’impresa di costruzioni, il privato deve assoggettare il prezzo pattuito per la vendita all’IVA. Le aliquote sono due: quella al 4% in caso di acquisto prima casa, se sono soddisfatti tutti i requisiti richiesti. Quella al 10% in caso di acquisto di un immobile non potendo usufruire delle agevolazioni prima casa.

In entrambe le situazioni e per il rimborso della metà dell’IVA, occorre fare riferimento ad edifici ultimati, che risultino in classe energetica B o superiore al momento del rogito e che siano compravenduti entro il 31/12/2017 (quindi questa è la data ultima per fissare il rogito notarile e per il pagamento dell’imposta) dall’impresa di costruzione che li ha edificati o commissionati.

Al momento del pagamento del prezzo + IVA andrà naturalmente versato l’intero importo ma poi gli acquirenti, per i 10 anni successivi, potranno portare in detrazione IRPEF nella dichiarazione dei redditi la metà dell’imposta pagata, in quote di ugual valore. Naturalmente la detrazione spetterà fino a concorrenza dell’imposta lorda, oltre il valore della stessa le somme andranno perse.

Ad esempio, se l’IVA versata su un acquisto fosse di 1.000 Euro, ben 500 Euro potrebbero essere recuperati in 10 anni, ricevendo uno sgravio dell’IRPEF lorda di 50 Euro all’anno.

Conti alla mano è facile intuire che l’importo dell’IVA sull’acquisto di immobili di nuova costruzione è rilevante, quindi il vantaggio fiscale non è assolutamente da trascurare! A Roncade un appartamento nuovo, in classe A, con 2 camere e 2 bagni, può arrivare a costare tra i 170 ed i 200 mila Euro, quindi l’IVA, a seconda che si tratti o meno di prima casa, varierebbe tra un minimo di 6.800 Euro ed un massimo di 20.000 Euro.

L’agevolazione non ha la caratteristica della trasferibilità, quindi in caso di successiva cessione dell’immobile per il quale si sfrutta non vi sarà il passaggio della detrazione al terzo acquirente.

Inoltre esiste la possibilità di sfruttare per più immobili il vantaggio fiscale, quindi se nel corso del 2017 un soggetto acquisterà più di un immobile residenziale da un’impresa costruttrice, questi potrà godere in ogni acquisto dello sconto decennale IVA.

Perché questa agevolazione è importante?

Beh come detto la rilevanza di questa agevolazione è innanzitutto imputabile alle cifre che gli acquirenti possono risparmiare nel decennio successivo all’acquisto.

Inoltre, l’effetto sistemico che può produrre è interessante soprattutto nell’ottica dello smaltimento dell’invenduto e quindi nell’incentivo a nuovi investimenti da parte dei costruttori, con le ripercussioni che questi comportano sulla filiera immobiliare. Lo sconto del 50% dell’IVA avvicina la tassazione che subiscono gli immobili in compravendite impresa/privato a quelle privato/privato, aiutando ad ampliare il range di scelta degli acquirenti e cercando di stimolare la domanda di immobili di nuova costruzione.

Da non trascurare anche la tipologia di edifici residenziali che possono usufruire del bonus fiscale, quelli in classi energetiche B o superiori, con l’obiettivo di far propendere i costruttori verso un’offerta energeticamente moderna ed efficiente e rafforzando il valore dell’investimento degli acquirenti.

A Roncade, sarà interessante notare come ed in che rilevanza questo bonus fiscale troverà applicazione. Nel frattempo spero di avervi dato sufficiente esposizione della questione e vi invito a contattarmi via email per eventuali ulteriori chiarimenti!

Alla prossima con un nuovo articolo,

Claudio Stefanini

Agente immobiliare a Roncade

 

Ultime News

Seguici su Facebook

La nostra esperienza a tua disposizione

Vuoi vendere o affittare il tuo immobile?

Ti serve una stima sintetica o legale del tuo immobile?

Hai bisogno di una consulenza immobiliare?